Fornitura gratuita o semigratuita dei libri di testo A.S. 2023/24

Dettagli della notizia

Pubblicato l'avviso per l'assegnazione del beneficio relativo alla fornitura gratuita o semigratuita dei libri di testo as 2023/24

Data:

29 Giugno 2023

Tempo di lettura:

Descrizione

Con Atto del Dirigente della Sezione Istruzione e Università della Regione Puglia n 00175 del 20.6.2023 è stato adottato l’Avviso Pubblico per l’assegnazione del beneficio relativo alla fornitura gratuita o semigratuita dei libri di testo e/o sussidi didattici per l’as 2023/24 (art 27 della Legge n 448/1998). L’Avviso è rivolto agli studenti delle scuole secondarie di I e II grado, statali e paritarie, residenti sul territorio regionale.

Per accedere al beneficio l’Indicatore della Situazione Economica Equivalente (ISEE) del richiedente, in corso di validità al momento della presentazione dell’istanza, non potrà essere superiore a € 10.632,94, elevando tale limite a € 14.000,00 nel caso di famiglie numerose con 3 o più figli.

ISEE ORDINARIO e ISEE CORRENTE:

L’ISEE richiesto è quello ordinario, che può essere sostituito dall’ISEE corrente con validità sei mesi (ai sensi del D.L. 30 aprile 2019, n. 34 – c.d. decreto Crescita e s.m.i.) calcolato in seguito a significative variazioni reddituali o a conseguenti variazioni della situazione lavorativa di almeno un componente del nucleo (art. 9 del D.P.C.M. n. 159/13 come modificato dall’articolo 28-bis della L. n. 58 del 2019 (cd “Decreto Crescita”).

ISEE MINORI:

Qualora il nucleo familiare si trovi nelle casistiche disciplinate dall’art. 7 del D.P.C.M. n. 159/13 (genitori non conviventi), l’ISEE richiesto è quello per le prestazioni agevolate rivolte ai minorenni.

ISEE PER MINORI IN AFFIDAMENTO

Sulla base delle disposizioni dell’art. 3 D.P.C.M. n. 159/2013, ribadite dalla circolare INPS 171/2014:



    • Il minore in affidamento e collocato presso comunità è considerato nucleo familiare a sé stante.

    • I minori in affidamento temporaneo, invece, sono considerati nuclei familiari a sé stanti, fatta salva la facoltà del genitore affidatario di considerarlo parte del proprio nucleo.




ISEE PER MINORI IN CONVIVENZA ANAGRAFICA

Sono in convivenza anagrafica i soggetti che risiedono stabilmente in istituti religiosi, assistenziali o di cura, in caserme o istituti di detenzione. Tali soggetti sono considerati nucleo familiare a sé.

Nei casi di convivenza anagrafica, il figlio minorenne fa parte del nucleo del genitore con cui conviveva prima dell’ingresso in convivenza anagrafica, fatto salvo il caso sopradescritto.

Se nella convivenza anagrafica vi è un genitore con figlio minore, (es. residenti in una casa-famiglia) entrambi fanno parte dello stesso nucleo familiare.

ACQUISIZIONE ISEE:

Il sistema informatico di presentazione delle istanze acquisirà i dati sull’ISEE direttamente dalla Banca dati dell’INPS, tramite cooperazione applicativa. Pertanto, al momento della presentazione dell’istanza è necessario che per il nucleo familiare sia già disponibile nel sistema INPS una attestazione ISEE valida.

L’ Avviso pubblico in oggetto valido sull’intero territorio regionale, prevede l’inoltro delle istanze esclusivamente per via telematica attraverso la procedura on-line attiva sul portale della Regione Puglia al link: https://www.studioinpuglia.regione.puglia.it/libri-di-testo-2023-2024/

 

La procedura è ripartita tra due finestre temporali: la prima, ordinaria, al fine di garantire il beneficio sin dall’inizio dell’anno scolastico e la seconda al fine di garantire alle famiglie che non hanno presentato domanda nella prima finestra di poter comunque beneficiare del suddetto contributo:





      1. prima finestra temporale: attiva a partire dalle ore 12:00 del 29 giugno 2023 fino alle ore 12:00 del 29 luglio 2023;

      2. seconda finestra temporale: attiva a partire dalle ore 12:00 del 4 settembre 2023 fino alle ore 12:00 del 24 settembre 2023; oltre tale termine il sistema non accetterà ulteriori trasmissioni di istanze.






Al fine della compilazione della domanda, sarà possibile ricevere assistenza e supporto tecnico dalla Regione Puglia attraverso i seguenti canali di comunicazione:

L’erogazione del beneficio è subordinata:



    • alla verifica della residenza dello studente/della studentessa indicata sull’istanza;

    • alla verifica della frequenza scolastica;

    • alla verifica dell’effettiva spesa sostenuta per l’acquisto dei libri di testo, da documentare mediante esibizione dei relativi titoli di spesa




L’Amministrazione Comunale

Ultimo aggiornamento: 23/01/2024, 15:15

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito?1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà?1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli?2/2

Inserire massimo 200 caratteri