Occupazione suolo pubblico. Proroga al 31 dicembre della procedura semplificata e dell’esenzione dal pagamento

Dettagli della notizia

Bar e ristoranti, per ampliamenti usare nuovo modello

Data:

29 Giugno 2021

Tempo di lettura:

Descrizione

L’approvazione della Legge. 21-5-2021 n. 69 “Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 22 marzo 2021, n. 41 (Decreto Sostegni), recante misure urgenti in materia di sostegno alle imprese e agli operatori economici, di lavoro, salute e servizi territoriali, connesse all’emergenza da COVID-19” ha disposto la proroga al 31 dicembre 2021 della semplificazione delle procedure di concessione ed esenzione dal pagamento dell’occupazione del suolo pubblico per bar e ristoranti, attività artigianali abilitate alla somministrazione non assistita (pasticcerie, gelaterie, gastronomie e simili) nonché per le altre attività economiche commerciali (quali attività temporanee di commercio su aree pubbliche, i banchi degli ambulanti).

Per le attività che avevano presentato nel 2020 la richiesta di occupazione suolo pubblico legata alla emergenza sanitaria, e che desiderano confermarla per gli stessi spazi, non è necessario presentare nessuna nuova domanda o documentazione.

Per le richieste di ampliamento rispetto alla richiesta presentata nel 2020 è possibile utilizzare il modello di occupazione suolo pubblico disponibile nella sezione “Canone Patrimoniale Unico di Concessione – Disciplina Transitoria“.

Ultimo aggiornamento: 28/12/2023, 14:52

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito?1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà?1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli?2/2

Inserire massimo 200 caratteri